Ambiente

I giardini Baden Powell di Barletta tornano a vivere e ad essere vissuti

Accogliere gente, donare uno spazio vivibile per passeggiare, giocare, passare ore pomeridiane soli o in compagnia, creare molteplici iniziative dando spazio alla cultura, alla bellezza, alla sensibilizzazione. L’obiettivo delle zone verdi di qualsiasi città, desideri, di tutto un quartiere, che negli ultimi anni non sono stati esauditi, fino ad oggi… Una vera e propria ventata di aria fresca, quando si scopre che da circa un anno, uno dei polmoni verdi di Barletta, torna pian piano a splendere.

Un’area da tempo quasi totalmente dimenticata, quella dei Giardini “Baden Powell” di Barletta, che solo grazie a un lungo percorso, un vero e proprio processo di rivitalizzazione del verde pubblico, tornano al loro splendore, ad essere un bellissimo scenario.  Manutenzione del verde, e installazione di nuove piante; pulizia degli ambienti; posizionamento di nuove panchine, anche tematizzate, come ad esempio una panchina rossa, installata in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne (25 novembre); pitturazione e sistemazione dell’anfiteatro lì presente e tanti altri piccoli interventi, piccole azioni che stanno fornendo alla zona un parco vivibile e tutto da godere, quasi oramai un vero e proprio vanto.

Un parco lasciato in uno stato di totale abbandono e degrado, che nelle mani dell’associazione “Legambiente” di Barletta in primis, e poi grazie all’aiuto di altre piccole realtà, associazioni e scuole cittadine e al grande lavoro fatto negli ultimi mesi da diversi volontari, è tornato a splendere e ancora tutt’oggi, molti volontari se ne prendono cura, continuando a mantenerlo in buone condizioni, attraverso manutenzioni costanti, e manutenzione giornaliera. Nell’ultimo periodo, per poter recuperare questo luogo che avrebbe molto da offrire, i giardini Baden Powell sono tornati ad accogliere nuova gente e nuove iniziative, un vero e proprio progetto per riqualificare il territorio e coinvolgere tutte le generazioni, con l’intento di renderlo un posto accogliente per tutti, dando spazio non solo al gioco e al divertimento, ma anche alla cultura, alla bellezza, alla sensibilizzazione, veri e propri semi, utili a far germogliare qualcosa di bello in un parco che sembrava dimenticato.

Un processo di riqualificazione di questo spazio, un lavoro per il territorio e con il territorio, diventato un vero e proprio simbolo del costante operato di “Legambiente Barletta”, che finalmente è riuscito a ridonare al quartiere un luogo sicuro, pulito e sopratutto fruibile a tutti, in qualsiasi ora del giorno, dove poter trascorrere qualche oretta, volta al dialogo, al relax, alla convivialità, al gioco, per i grandi e i più piccoli.

Viviamo ciò che la Terra ci offre, godiamo gli spazi verdi di ogni città e prendiamocene cura, rendendolo fruibile e vivibile per noi e per il nostro futuro. Riviviamo, rivalutiamo, prendiamocene cura, doniamo dignità alle città, ai quartieri, ai luoghi.

 

Savio Rociola

Lascia un commento