Cronaca

Muore a 27 anni all’ospedale di Grosseto per una meningite fulminante: «Aveva febbre alta e delle macchie viola»

Carlos Ivan Dealtin era nato in provincia di Vicenza e viveva a Montebelluna (Treviso): era andato in Toscana per la festa di Capodanno dalla fidanzata

di Barbara Todesco

Ucciso in poche ora da una meningite fulminante: un 27enne originario di Rosà (Vicenza) e da qualche settimana residente a Montebelluna (Treviso), è morto lunedì primo gennaio all’ospedale di Grosseto, dove era arrivato solo pochi giorni prima per trascorrere il Capodanno in compagnia della fidanzata. Carlos Ivan Dealtin era partito in treno dalla stazione di Montebelluna lo scorso 28 dicembre diretto a Follonica, a casa della compagna.

I primi sintomi e il ricovero in ospedale

Il giorno successivo ha manifestato i primi sintomi della malattia (febbre oltre i 40 e macchie violacee sul corpo), che l’hanno costretto al ricovero all’ospedale di Grosseto dove è deceduto il giorno successivo. Immediata è stata attivata la profilassi dei contatti diretti del giovane, tra i quali anche la madre e due amici, contattati dall’Ulss 7 Pedemontana.

 

Lascia un commento