GuerraMedio Oriente

Raid israeliano contro i Pasdaran in Siria, almeno sette morti

AGI – Sette membri del Corpo delle Guardie della Rivoluzione iraniane, due comandanti e cinque ufficiali, sono periti nell’attacco attribuito a Israele contro il consolato iraniano a Damasco. A confermarlo sono gli stessi “Pasdaran” che, secondo il New York Times, stavano incontrando alcuni membri della Jihad Islamica palestinese.

Hossein Akbari, ambasciatore iraniano in Siria, è uscito illeso dall’attacco. Una fonte militare anonima ha detto all’agenzia di stampa ufficiale siriana Sana che l’attacco del “nemico israeliano” all’edificio del consolato iraniano a Damasco “ha completamente distrutto l’edificio e ha colpito tutti all’interno”, causando “morti e feriti” all’interno del consolato, senza fornire ulteriori dettagli.

Teheran: risponderemo duramente

Le macerie del consolato iraniano a Damasco
Louai Beshara/ AFP – Le macerie del consolato iraniano a Damasco

“Ferma condanna” di Mosca

Per il Nyt l’obiettivo era un incontro tra Pasdaran e Jihad islamica

Lascia un commento