AnimaliCronacaIncidenteVittime

Treviso, il padrone travolto e ucciso da un’ambulanza: il cane veglia sul corpo a terra fino all’arrivo dei soccorsi

L’incidente nella notte a Conegliano. La vittima, Adriano Canzian, 75 anni, di Vittorio Veneto, è stata investita dal mezzo di soccorso, che stava trasferendo un paziente tra due ospedali. Morta anche l’altra cagnolina dell’anziano

di Roberta Merlin

È stato travolto dall’ambulanza del Suem mentre portava a spasso i suoi cani. È morto così, intorno alle 23 di giovedì 8 febbraio, Adriano Canzian75enne di San Vendemiano, paese della provincia di Treviso. L’incidente è accaduto in via XXIV maggio, a Conegliano, a pochi passi dal distributore di benzina della zona di Monticella. Nell’investimento è morto anche uno dei cani di Canzian, una piccola meticcia con cui l’anziano stava passeggiando, a pochi passi da casa.

La veglia sul corpo del padrone

Ebbene, dopo l’incidente l’altro cane è rimasto a vegliare sul padrone fino all’arrivo dei soccorsi. Un’immagine carica di dolore e sentimento, che non poteva non colpire i passanti, i molti che si sono fermati per capire cosa fosse accaduto. Il cane, dicono vari testimoni, non si sarebbe separato un attimo dai corpi dei due inseparabili amici.

Il soccorso e l’investimento

Tornando all’incidente, l’anziano è stato investito dall’ambulanza: non è chiaro se sia accaduto mentre stava attraversando la strada o meno. La dinamica è tutta da chiarire, ad opera della polizia stradale, intervenuta per i rilievi. Il mezzo di soccorso stava operando in emergenza, per il trasferimento di un paziente dal reparto di rianimazione dell’ospedale di Vittorio Veneto a quello di Conegliano. Inutili i tentativi del personale del Suem, arrivato rapidamente in via XXIV maggio, di rianimare Canzian. Lievemente ferito nell’incidente anche l’autista dell’ambulanza, che ha 67 anni. Il paziente a bordo dell’unità medica è stato preso in carico e portato a Conegliano, dov’era atteso, da un terzo mezzo.

Affidato ai familiari

Per tutto il tempo trascorso dall’investimento all’intervento dei soccorsi, il cane sopravvissuto è rimasto immobile sul marciapiede, gli occhi fissi sulla sagoma verde stesa sul corpo del padrone. I soccorritori lo hanno infine affidato ai familiari di Adriano Canzian. La procura di Treviso aprirà, a breve, un fascicolo d’inchiesta sull’incidente. L’anziano di San Vendemiano è la tredicesima vittima sulle strade di Treviso dall’inizio dell’anno.

 

fonte: Corriere del Veneto

Lascia un commento