CronacaDelittoViolenzaVittime

Uccide la moglie e si barrica in casa armato. La polizia fa irruzione e lo trova morto

Coltellate a gola prima di spararsi

Pasquale Pinto, 54 anni, guardia giurata di professione, prima ha tagliato la gola a sua moglie, Eva Kaminsha, con diverse coltellate, poi, dopo essersi barricato in casa, quando ha capito che per lui non c’era più scampo, si è ucciso puntandosi la pistola contro. Nessuna lettera per spiegare il gesto, e, secondo quanto si apprende, nessuna crisi matrimoniale. Forse, raccontano i vicini agli investigatori, l’uomo era in preda a forti crisi depressive.

 

fonte: Agenzia AGI

Lascia un commento