CronacaDelittoViolenzaVittime

Annalisa Rizzo e Vincenzo Carnicelli morti ad Agropoli, chi erano: l’ultima foto insieme (con la figlia) pochi giorni fa

La ragazzina, di 13 anni, dormiva in cameretta mentre stamattina si consumava il dramma

Choc ad Agropoli, in provincia di Salerno. Annalisa Rizzo, 43 anni, sarebbe stata uccisa dal marito Vincenzo Carnicelli, 63 anni, che si è poi tolto la vita. La donna era un’impiegata di banca, mentre l’uomo era un pizzaiolo. Secondo le prime informazioni, l’uomo avrebbe ucciso la moglie dopo una lite. I vicini hanno sentito le urla e hanno avvisato i carabinieri. La figlia della coppia, di 13 anni, dormiva in cameretta mentre si consumava il dramma.

Chi erano Annalisa Rizzo e Vincenzo Carnicelli

Sui social di entrambi sono tantissime le foto che sembrano descrivere una famiglia felice, nonostante lui si dichiarasse “divorziato”.

Femminicidio ad Agropoli

Sono in corso accertamenti da parte dei Carabinieri della compagnia di Agropoli. Si attende l’arrivo del medico legale per accertare le cause del decesso. Non si esclude nessuna ipotesi: tra le piste quella che possa trattarsi di un omicidio suicidio.

Secondo le prime notizie, l’uomo, che ha 63 anni, pizzaiolo, avrebbe ucciso a coltellate la moglie, 43 anni, impiegata di banca, nell’abitazione di via Doninzetti, ad Agropoli, e poi si sarebbe tolto la vita con la stessa arma.

In casa, c’era la figlia di 13 anni che però, a quanto si apprende, stava dormendo. A far scattare l’allarme è stata la mamma della donna che si è rivolta ai Carabinieri dopo aver visto che la figlia non rispondeva alle telefonate.

 

fonte: Il Messaggero

Lascia un commento