BenessereMedicinaSaluteSolidarietà

DOnNA AVIS… i dialoghi di Avis Barletta

“Dare risalto alla figura femminile in occasione della festa della donna” obiettivo unico del consiglio direttivo dell’Avis Barletta, che ha organizzato un talk show tutto al femminile, per Sabato 11 marzo dalle ore 17:45 alle ore 20:00 al Circolo Unione di Barletta, sito presso i Giardini De Nittis di viale Giannone, in collaborazione con il centro studi “Barletta in Rosa”.

Avis Dona e Avis Donna… uno slogan che ha molto da dire, e molto potrebbe far pensare, ma il tutto verrà solo svelato dalle tante donne che Sabato forniranno il loro prezioso contributo, spiegando il mondo della donazione visto dai volti femminili, parlando delle tante donne che, in silenzio, donano il loro sangue. L’ idea, quindi, è quella di dare il giusto risalto a tutte le donne che hanno vinto tutti i pregiudizi e con fiducia hanno messo a disposizione del prossimo una parte di loro stesse.

Tante le ospiti che allieteranno la serata, a partire dalla chitarrista Barlettana Ilaria Lionettiche aprirà la serata con preludio musicale, la presidentessa del centro Studi la prof.ssa Maria Grazia Vitobello, che modererà l’evento, la dr.ssa Marina D’Alagni Direttrice f.f. del Centro Trasfusionale dell’Ospedale di Barletta e le donatrici avisine impegnate in vari campi della società civile come la prof.ssa Filomena Lamacchia del Liceo Scientifico di Barletta con la studentessa Angela Petruzzelli, la prof.ssa Damiana Riefolo dell’istituto ITET Cassandro-Fermi-Nervi con la studentessa Raffaella Bizzoca, la sig.ra Maria Assunta Paolillo atleta dell’associazione Barletta Sportiva, la dr.ssa Antonella Cascella presidentessa dell’Ordine degli Ingegneri della BAT, la dr.ssa Isabel Bianca Santo medico del centro trasfusionale dell’Ospedale di Barletta e la dr.ssa Anna Sinesi del servizio civile universale di AVIS Barletta.

Il Presidente dell’Avis Barletta, il dottor Leonardo Santo, ha voluto proprio sottolineare l’importanza di avere nell’associazione una “Donna Avis”, riferendoci: Le donne sono una parte fondamentale della nostra società, svolgono lavori pari a quelli degli uomini, hanno un pari grado di istruzione, svolgono ruoli dirigenziali e politici con gli stessi diritti ed opportunità degli uomini. Anche testimoniare i valori della solidarietà è un diritto delle donne e la donna avisina è portatrice di questo spirito solidale

“AVIS è donna” è il titolo del video con il quale l’Avis celebra questa data e tutte quelle donne che sono l’anima dell’ associazione e della società in generale. Lei vuole ringraziare in particolare qualche volto e voce di donatrici, attiviste, giovani e dirigenti dell’Avis Barletta?

“Non vorrei fare torto a nessuno perché ogni donatrice è importante ed ognuna di loro può essere artefice della salvezza di qualcuno” ha riferito il dottor Santo, che ha continuato dicendo: “Certamente le donne avisine che partecipano alla vita associativa danno quel qualcosa in più che Le rende speciali in quanto oltre al proprio sangue donano anche il loro tempo a favore del prossimo. Sappiamo bene quanto per una donna sia difficile conciliare i tempi di tulle le attività in cui sono coinvolte. Alcune donne, però, sono state importanti nella vita della nostra associazione, Rosaria Cuccorese e Maria Mennuni da anni continuano a dare il loro prezioso contributo per dare speranza di vita alla vita”

Avis è Donna, DONnA AVIS, due slogan, un obiettivo unico, il bello della donazione e del donarsi per gli altri, la forza delle donne e la grande logica dell’amore, vista proprio dai tanti volti femminili, in una serata che si prospetterà magica… Appuntamento quindi a sabato ore 18:30 al Circolo Unione, dove il grande evento sarà aperto a tutta la cittadinanza.

Savio Rociola

 

Lascia un commento