AmbienteAttualità

Il Canal Grande di Venezia diventa verde fosforescente, Sima: “Sversamento accidentale o burla”

Secondo le prime indagini della polizia, a tingere le acque sarebbe stato un liquido tracciante (immesso in caso di perdite d’acqua per comprenderne il tragitto)

Di Carmen Credendino

ROMA – Il Canal Grande di Venezia cambia colore. Questa mattina, intorno alle 9.30, all’altezza di ponte di Rialto è comparsa una chiazza verde fosforescente nell’acqua del Canal Grande, tra l’incredulità dei passanti

Secondo le prime indagini della polizia, a tingere le acque sarebbe stato un liquido tracciante (immesso in caso di perdite d’acqua per comprenderne il tragitto). Il liquido non sarebbe quindi nocivo per la salute dei cittadini, così come accertato anche dai vigili del fuoco. Esclusa, dunque, un’azione dei gruppi ambientalisti, che hanno smentito un coinvolgimento nella vicenda. “Quel che si sa, ora, è che si tratta di un liquido tracciante e non ovviamente di alghe, ma questo era già presumibile prima, anche per via della localizzazione e del colore fluorescente- ha commentato il presidente della Società di Medicina Ambientale (SIMA), Alessandro Miani, contattato telefonicamente dalla Dire- può darsi che sia stato uno sversamento accidentale oppure di una burla”. Venezia in questi giorni è presa d’assalto dai turisti e proprio oggi si è svolta in città la ‘Vogalonga’, regata non competitiva che percorre anche il Canal Grande. “È facile che possa trattarsi anche di uno scherzo di emulazione e comunque di pessimo gusto”, ha concluso Miani.

 

FONTE: Agenzia DiRE

Lascia un commento