CronacaFamigliaGiustiziaViolenza

Lecce, picchia la figlia perché va male e scuola e non l’aiuta nelle faccende domestiche: madre indagata

Dopo essersi confidata a scuola con un professore la ragazzina ha deciso di denunciare i maltrattamenti

di Claudio Tadicini

Avrebbe picchiato la figlia per il suo scarso rendimento scolastico o perché non le dava una mano nelle faccende domestiche. E adesso è finita al centro di un’inchiesta con l’accusa di maltrattamenti in famiglia aggravati.
La vicenda arriva dalla provincia di Lecce, dove una donna è indagata dalla procura salentina. A puntare il dito nei suoi confronti è stata la figlia minorenne che, dopo essersi confidata a scuola con un professore, ha deciso di denunciare i maltrattamenti che sarebbe stata costretta a subìre dalla madre. La giovane, nel corso dell’incidente probatorio, ha confermato le accuse mosse nei confronti della mamma e ora si attende che il perito nominato dal Tribunale accerti la sua capacità a testimoniare in aula. Secondo quanto denunciato dalla ragazzina, sarebbe stata picchiata – oltre che per il suo rendimento a scuola non soddisfacente – quando si rifiutava di svolgere le faccende domestiche o di massaggiarle i piedi.

fonte: 

Lascia un commento