GuerraMondoONUPolitica esteraUSA

VIDEO | Raid Usa e Gb sullo Yemen: colpiti oltre sessanta obiettivi in sedici località

L’Iran denuncia la violazione della sovranità territoriale e la Russia convoca una riunione urgente all’Onu

ROMA – Sono oltre 60 gli “obiettivi” colpiti in 16 località dello Yemen in raid delle forze americane e britanniche. Nel mirino, ha riferito l’aviazione militare degli Stati Uniti, anche centri di comando, depositi di munizioni, sistemi di lancio e radar. Stando alla comunicazione, i siti sarebbero stati utilizzati dai ribelli Houthi, al potere nella capitale Sana’a e in altre zone del Paese, anche per operazioni contro navi in transito nel mar Rosso.

“Restiamo impegnati con i nostri partner chiave del Medio Oriente per la difesa dai gruppi armati sostenuti dall’Iran, compresi i militanti Houthi, e dalla minaccia che pongono alla sicurezza e alla stabilità regionale”, ha detto il generale Alex Grynkewich, comandante centrale dell’aviazione americana.
Secondo un portavoce del ministero degli Esteri di Teheran, Nasser Kanani, i raid sono “una evidente violazione della sovranità e dell’integrità territoriale dello Yemen” e del diritto internazionale. A seguito dei bombardamenti la rappresentanza permanente della Russia all’Onu ha chiesto una riunione d’urgenza del Consiglio di sicurezza. Secondo l’agenzia di stampa Tass, l’incontro è previsto alle 10 ora di New York, le 15 in Italia.

fonte: Agenzia DIRE www.dire.it

Lascia un commento