Generale

Salerno, neonato di tre mesi positivo alla cocaina: è in gravi condizioni

Il piccolo di appena tre mesi è ricoverato al Santobono di Napoli dove lotta tra la vita e la morte, ipotesi trasmissione dal latte materno

Rischia la vita un neonato di Salerno, risultato positivo alla cocaina. Il piccolo, di appena 3 mesi, è ora ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Santobono di Napoli. Secondo quanto si apprende, martedì sera il neonato è giunto in condizioni critiche all’ospedale Ruggi di Salerno. Dagli esami è risultato positivo alla cocaina ed è stato trasferito d’urgenza in elisoccorso al Santobono di Napoli, dove lotta tra la vita e la morte.

Secondo una prima ipotesi, gli stupefacenti sarebbero stati trasmessi tramite il latte materno, la madre è tossicodipendente. La Procura di Salerno ha aperto un’inchiesta e sul caso indaga la Polizia di Stato. Al momento c’è il più stretto riserbo sulla vicenda, ma pare che la donna fosse stata già segnalata in passato ai servizi sociali per la sua tossicodipendenza e che le sarebbero stati tolti due figli.

 

 

 

Lascia un commento