CronacaViolenzaVittime

Taranto, picchia e sequestra la fidanzata, arrestato un 26enne

Le avrebbe impedito di lasciare l’abitazione e di usare il cellulare per chiedere aiuto

(Taranto) La Polizia ha arrestato un 26enne accusato di minaccia, sequestro di persona e lesioni personali nei confronti della fidanzata. L’arresto è avvenuto dopo che la Polizia è intervenuta presso un’abitazione, segnalata per un’aggressione.

Sul luogo del tragico episodio, i poliziotti hanno ascoltato la testimonianza della sorella della presunta vittima, la quale ha raccontato di aver trovato la sorella molto agitata al ritorno a casa, evidenziando segni di contusione sul mento e sul collo. La giovane avrebbe attribuito tali lesioni al suo fidanzato.

Secondo quanto riferito, il 26enne avrebbe colpito la fidanzata al volto e poi le avrebbe impedito di lasciare l’abitazione e di chiedere aiuto utilizzando il cellulare. È emerso che la giovane è riuscita a fuggire mentre il fidanzato era addormentato e a tornare a casa.

L’arresto del sospettato è avvenuto in seguito alle gravi accuse mosse nei suoi confronti e alla testimonianza della famiglia della presunta vittima, confermando l’impegno delle autorità nel contrastare la violenza domestica e garantire la sicurezza delle persone vulnerabili.

Lascia un commento