AgricolturaCronacaLatest

VIDEO | Trattori su Roma, sfilano fino al Colosseo. Gli agricoltori: “Non ci fermeremo”

Molti cittadini romani hanno manifestato il loro assenso alla protesta con colpi di clacson e applausi

protesta trattori

ROMA – I cittadini romani incoraggiano gli agricoltori in protesta. Clacson, saluti, battimani e pugni alzati per manifestare la loro vicinanza ai quattro trattori che sono partiti da via Nomentana e sono arrivati nel centro della Capitale. Un autista di un mezzo dei vigili del fuoco li ha anche
applauditi.

I quattro trattori sono passati per via Nomentana, piazza Indipendenza, piazza della Repubblica, via Napoleone III e via Cavour, per poi arrivare al Colosseo.

Soddisfatti di questa protesta? Insomma, non basta. Continueremo fino a quando non ci sarà una risposta definitiva”. Così Jacopo Mariottini, l’agricoltore alla guida di uno dei quattro trattori della protesta di Riscatto Agricolo che hanno attraversato Roma, partendo dalla via Nomentana.

I trattori presenti al presidio di via Nomentana 1111 questa sera sfileranno tutti in corteo sul Grande raccordo anulare di Roma. “Dalle 20 partiamo dal presidio di via Nomentana e si fa il giro di tutto il raccordo anulare“, ha annunciato Roberto Rosati, uno degli agricoltori appena arrivato sul proprio mezzo a Circo Massimo, nel cuore di Roma. “Siamo uniti, abbiamo presentato un documento condiviso su cui spero avremo presto un incontro con le istituzioni, il premier Meloni e il ministro Lollobrigida”, ha aggiunto l’agricoltore.

Accompagnati dalle note dell’inno di Mameli, de L’Italiano di Toto Cutugno e dal coro “La gente come noi non molla mai”, i mezzi partiti stamani da via Nomentana sono stati scortati da macchine e moto della polizia.

COLONNA TRATTORI APERTA DA MEZZO DI ULTIMA GENERAZIONE: 46 ORE VITA E PROTESTA

“Ha 46 ore di vita, 46 ore di protesta”, come racconta Elia Fornai di Riscatto Agricolo, il trattore in testa alla colonna di 4 mezzi che ha sfilato in tour simbolico per Roma per la protesta degli agricoltori. “È stato ritirato e messo in moto prima per la protesta in Abruzzo e ora nel Lazio– ha spiegato Fornai- È un mezzo che ha il filtro antiparticolato, come le auto euro 6.2, per contenere le emissioni, la guida e automatica e il sistema di agricoltura di precisione per contenere gli sprechi di concime e fitofarmaci. E’ in grado di monitorare ogni metro del campo, vede qual è l’area più produttiva e quale no e se fossero presenti forme di patologie tra le piante, anche solo in base al colore delle foglie, è in grado di effettuare un trattamento a base di fitofarmaci solo dove necessario”.

 

fonte: Agenzia DIRE www.dire.it

Lascia un commento